Carrello

ROGOR 5 LIT

Spedizioni Garantite

Utilizziamo corrieri veloci e sicuri.

Prodotti di qualità

Sul nostro portale troverete i migliori marchi.

ROGOR 400 ST ( 5 litri) “INSETTICIDA PER MOSCA DELL’OLIVO E DELLA FRUTTA

57.50 €

Può essere impiegato sulle seguenti colture: AGRUMI (Arancio, Limone, Tangerino, Pompelmo) contro Afidi (Aphis spiraecola, Aphis gossypii ecc.), alla dose di 100-120 ml/hl (1,20-1,44 Lt/Ha), intervenendo alla fine della fioritura e quando i frutti, ancora di un intenso colore verde, hanno raggiunto circa il 40% della dimensione finale. Effettuare massimo 2 trattamenti all’anno impiegando un volume d’acqua di 1200 Lt/ha. OLIVO: contro la Mosca delle olive (Bactrocera oleae) 80-100 ml/hl (0,96 -1,2 Lt/Ha). Il primo trattamento va eseguito di norma all’inizio dell’ovodeposizione, quando si notano le prime punture della mosca sulle olive, ripetuti a distanza di circa 14 giorni in funzione dell’epoca di intervento, dello stadio di sviluppo della drupa e del grado di infestazione del parassita Effettuare massimo 2 interventi all’anno utilizzando un volume di acqua di 1000-1200 Lt/Ha Per la lotta preventiva diretta al controllo degli adulti mediante l’utilizzo di esche proteiche preparare 100 litri di soluzione di proteine idrolizzate contenente 625 ml di ROGOR® 400 ST. Distribuire su una fascia ridotta della chioma utilizzando 20 litri di soluzione per ettaro (equivalenti ad una dose di ROGOR® 400 ST di 125 ml/ha). Effettuare massimo un’applicazione l’anno. Questo intervento può essere associato con un’applicazione fogliare, mantenendo un intervallo di circa 10 giorni. Il trattamento con esche proteiche deve essere condotto con attrezzature operanti a basso volume. Normalmente l’applicazione viene effettuata a , in base alle indicazioni fornite dalle trappole per il monitoraggio della Mosca dell’olivo, conteggiando il numero degli adulti catturati ed eventualmente campionando i frutti all’interno dell’oliveto. POMODORO, MELANZANA (in pieno cam

 

POMODORO, MELANZANA (in pieno campo): contro Afidi (Aphis spp., Macrosiphum euphorbiae, Myzus persicae) alla dose di 167-200 ml/hl (0,5-0,6 Lt/Ha) intervenendo quando si notano i primi sintomi dell’infestazione. Effettuare massimo 2 trattamenti all’anno ad intervalli di circa 14 giorni, impiegando un volume d’acqua di 300 Lt/Ha. MELONE, COCOMERO, ZUCCA (in pieno campo): contro Afidi (Aphis gossypii) alla dose di 167-200 ml/hl (0,5–0,6 Lt/Ha) intervenendo alla comparsa del parassita. Effettuare massimo 2 applicazioni all’anno entro l’inizio della fioritura ad intervalli di 10-14 giorni, con un volume d’acqua di 300 Lt/Ha. CIPOLLA, AGLIO, SCALOGNO (in pieno campo): contro i Tripidi (Thrips spp., Frankliniella occidentalis) alla dose di 167-200 ml/hl (0,5-0,6 Lt/Ha). Intervenire quando si notano le prime comparse del parassita, effettuando massimo 2 applicazioni all’anno con un intervallo di 10-14 giorni. Distribuire un volume d’acqua di 300 Lt/ha. CAROTA (in pieno campo): contro la mosca (Psila rosae) alla dose di 167-200 ml/hl (0,5–0,6 L/Ha). Intervenire dall’inizio dell’infestazione effettuando massimo 3 applicazioni, ad intervalli di circa 7 giorni, per ciclo colturale. Utilizzare un volume d’acqua di 300 L/Ha. BARBABIETOLA DA ZUCCHERO, BIETOLA ROSSA, RAPA: contro Afidi (Aphis fabae) 250-300 ml/hl (0,5–0,6 Lt/Ha) da inizio infestazione. Effettuare massimo 2 applicazioni all’anno con un intervallo di circa 21 giorni utilizzando un volume d’acqua di 200 Lt/Ha. FRUMENTO (tenero e duro), SEGALE, TRITICALE: contro Afidi (Sitobion avenae, Rhopalosiphum padi, Metopolophium dirhodum) alla dose di 250 ml/hl (0,5 Lt/Ha) alla comparsa dell’infestazione. Effettuare massimo 1 trattamento all’anno entro la fine della fioritura impiegando un volume d’acqua di 200 Lt/Ha. COLTURE ORNAMENTALI (in pieno campo ed in serra): contro Afidi (Aphis fabae, Aphis gossypii, Aphis heredae, Myzus persicae, Macrosiphum rosae, Macrosiphonella sanborni) alla dose di 50-60 ml/hl (0,5–0,6 Lt/Ha) a inizio infestazione. Effettuare massimo 2 interventi all’anno con un intervallo di circa 14 giorni, impiegando un volume d’acqua di 1000 Lt/Ha. SOSPENDERE I TRATTAMENTI 14 GIORNI PRIMA DELLA RACCOLTA PER CIPOLLA, AGLIO E SCALOGNO; 21 GIORNI PER POMODORO E MELANZANA; 28 GIORNI PER OLIVO, BARBABIETOLA DA ZUCCHERO, BIETOLA ROSSA, RAPA; 35 GIORNI PER CAROTA; 120 PER GLI AGRUMI. SU MELONE, COCOMERO, ZUCCA SOSPENDERE I TRATTAMENTI PRIMA DELL’INIZIO DELLA FIORITURA. SU FRUMENTO, SEGALE E TRITICALE È POSSIBILE INTERVENIRE FINO ALLA FINE DELLA FIORITURA. AVVERTENZE AGRONOMICHE Non impiegare il prodotto durante la fioritura. Devono essere messe in atto tutte le pratiche colturali, così come i metodi biologici, per il contenimento delle popolazioni di insetti per ridurre al minimo il numero degli interventi. Il prodotto deve essere utilizzato alle dosi e nelle epoche consigliate. L’irrorazione deve garantire una copertura uniforme della vegetazione. Intervenire solo se necessario e in un modo tale che insetti utili non siano danneggiati. Monitorare la sensibilità delle popolazioni. Evitare trattamenti ripetuti con Dimetoato, applicando il prodotto in alternanza con insetticidi a diversa modalità d’azione. Alcune famiglie, quali piretroidi e carbammati, hanno mostrato resistenza incrociata agli organofosforati. PREPARAZIONE DELLA MISCELA Applicazioni fogliari: riempire per metà con acqua il serbatoio dell’attrezzatura di distribuzione. Diluire il prodotto in una piccola quantità di acqua e aggiungerlo nel serbatoio, mantenendo in funzione l’agitatore. Aggiungere l’acqua restante, continuando l’agitazione. Applicazioni come esca proteica idrolizzata: aggiungere il quantitativo della sostanza attrattiva nel serbatoio mezzo pieno, dopo averlo diluito in una piccola quantità di acqua. In questo caso l’agitazione deve essere più forte. PULIZIA DELL’ATTREZZATURA DI DISTRIBUZIONE Immediatamente dopo l’applicazione, svuotare completamente il serbatoio. Sciacquare tutte le parti dell’attrezzatura di distribuzione con un comune detergente, rimuovendo i residui visibili. Sciacquare bene con acqua pulita. Adottare tutte le precauzioni per evitare contaminazioni. Non pulire l’apparecchiatura e non versare l’acqua di pulizia vicino a superfici d’acqua. SMALTIMENTO SICURO DEGLI IMBALLI Le confezioni vuote vanno risciacquate in maniera adeguata per tre volte (le acque di lavaggio devono essere versate nel serbatoio dell’attrezzatura) e vanno smaltite in accordo con le disposizioni locali. FITOTOSSICITÀ Il prodotto non è fitotossico se impiegato secondo le istruzioni riportate in etichetta. In presenza di temperature elevate è consigliabile, al fine di ottenere i migliori risultati, intervenire al mattino presto o nelle ore serali. Non impiegare ROGOR® 400 ST su colture sofferenti o che potrebbero entrare a breve in sofferenza per stress idrici, per gelo o per danni da erbicidi. Non intervenire su colture bagnate o in previsione di pioggia, di gelate o immediatamente prima di un’irrigazione soprachioma. Non impiegare ROGOR® 400 ST su colture di Adiantum, Aralia Sieboldii, Asparagus plumosus, Begonia multiflora, Coleus hybridus, Calceolaria rugosa, Chrysanthemum indicum, Cissus antartica, Ficus pandurata, Nephrolepsis, Sanchézia, Sinningia speciosa, Gloxinia, Pteris (tremula, ensiformis, evergemensis), Salvia splendens. Alcune varietà di Chrysanthemum possono essere sensibili al prodotto. Nel caso di varietà di nuova introduzione o poco note, è opportuno eseguire saggi preliminari, al fine di verificarne la selettività, su piccole aree prima di trattare l’intera superficie. Il prodotto può essere fitotossico per alcune varietà di olivo: quali Coratina, Simona, Canino, Vernina, Marsella, Frantoio, Itrana, Bosana per cui se ne sconsiglia l’impiego. Non trattare l’arancio amaro e i limoni della varietà Interdonato. Il prodotto può essere fitotossico per alcune varietà di pomodoro. COMPATIBILITÀ ROGOR® 400 ST non è compatibile con i prodotti a reazione alcalina, quali la Poltiglia Bordolese, o lo zolfo. Avvertenza: in caso di miscela con altri formulati deve essere rispettato il periodo di carenza più lungo. Devono inoltre essere osservate le norme precauzionali prescritte per i prodotti più tossici. Qualora si verificassero casi di intossicazione informare il medico della miscelazione compiuta. ATTENZIONE Da impiegarsi esclusivamente per gli usi e alle condizioni riportate in questa etichetta. Chi impiega il prodotto è responsabile degli eventuali danni derivanti da uso improprio del preparato. Il rispetto di tutte le indicazioni contenute nella presente etichetta è condizione essenziale per assicurare l’efficacia del trattamento e per evitare danni alle piante, alle persone ed agli animali. CONSERVARE IL PRODOTTO NEL CONTENITORE ORIGINALE IN LUOGO FRESCO E ASCIUTTO. TENERE IL PRODOTTO AL RIPARO DAL GELO ED A TEMPERATURE NON SUPERIORI A 25°C. NON APPLICARE CON MEZZI AEREI NON CONTAMINARE ALTRE COLTURE, ALIMENTI E BEVANDE O CORSI D’ACQUA OPERARE IN ASSENZA DI VENTO DA NON VENDERSI SFUSO IL CONTENITORE COMPLETAMENTE SVUOTATO NON DEVE ESSERE DISPERSO NELL’AMBIENTE IL CONTENITORENON PUÒ ESSERE RIUTIL

Disponibilità: Esaurito

Confronta

Share this product

ROGOR® 400 ST è un insetticida fosforganico efficace contro numerosi insetti parassiti delle colture agrarie,

Peso 5 kg

Recensioni

NEWSLETTER

Iscriviti gratuitamente